Link

I rischi

Il risparmiatore che si avvicina ai fondi comuni di investimento immobiliare chiusi affronta - come in ogni scelta finanziaria – una serie di rischi dei quali deve essere consapevole ai fini della corretta valutazione dell’investimento.
L’investitore in fondi immobiliari affronta innanzitutto – sia pure per tramite della SGR – un rischio connesso all’oggetto specifico dell’attività, l’investimento immobiliare.
Va quindi tenuto in considerazione il possibile andamento sfavorevole del mercato immobiliare, per la parte del Fondo che viene investita in immobili od in società immobiliari non quotate (investimento tipico).
Al rischio immobiliare si aggiunge un ulteriore rischio, che è tipico di tutti i fondi comuni di investimento e che consiste nell’eventuale andamento sfavorevole dei mercati finanziari, nei quali i fondi immobiliari investono una parte limitata del proprio patrimonio (investimento residuale), generalmente rappresentata da strumenti a pronta liquidabilità.

Inoltre il mercato immobiliare può essere influenzato da fattori contingenti e prospettici, anche di natura locale, come l’andamento dell’economia e dell’occupazione, l’andamento dei tassi d’interesse sui mercati finanziari, le previsioni demografiche, gli investimenti in infrastrutture e, più in specifico, la qualità e lo stato di conservazione dei beni immobili. 

 

Non ultimo, va ricordato che il fondo può risentire anche di specifiche problematiche connesse al settore economico di riferimento, più che al mercato immobiliare; questa tematica assume particolare importanza laddove il fondo investa principalmente in una categoria di immobili (ad esempio, i parchi di divertimento), legando quindi indirettamente il suo andamento a quello del settore in cui gli stessi operano.
Esiste poi, un rischio di credito relativo alla incapacità da parte dei conduttori degli immobili di far fronte al pagamento dei canoni di affitto e delle altre spese di loro spettanza. 


Per gli investimenti in immobili ed in partecipazioni in società immobiliari non quotate uno dei fattori maggiormente critici è rappresentato dal rischio di liquidabilità degli investimenti, che si potrebbe manifestare lungo tutta la vita del fondo, ma principalmente in sede di chiusura dello stesso, influenzando non solo il processo di vendita ma anche il tempo necessario per lo smobilizzo degli investimenti se l’offerta non è in grado di trovare una controparte acquirente.