Link

Il mercato

Il mercato italiano dei Fondi Immobiliari Chiusi è ufficialmente partito nel 1999.

I Fondi Immobiliari emessi si caratterizzano per essere classificabili a seconda del pubblico cui si rivolgono (indirizzati agli investitori indistintamente o riservati a investitori qualificati), delle modalità di acquisizione degli immobili (ad apporto e non ad apporto) e della politica di distribuzione dei dividendi (a distribuzione o ad accumulazione).

Dal punto di vista della politica di investimento si distinguono i prodotti cosiddetti "globali", cioè che investono in diverse tipologie di immobili, e quelli specializzati. Anche in Italia il settore potrebbe conoscere l’evoluzione vissuta in quei mercati dove i Fondi Immobiliari esistono da anni.
 


 In questi Paesi (Stati Uniti in testa) ci sono fondi specializzati a seconda della tipologia di immobili in cui investono (centri commerciali, sale cinematografiche, alberghi, aree dismesse, e via di seguito) o per area geografica e con diversi profili di rischi di rendimento.